In linea generale, l’imposta di bollo va versata entro l’ultimo giorno del mese successivo a quello di scadenza della precedente, ogni Regione può comunque apportare delle variazioni in materia, per questo è meglio verificarne l’importo esatto prima di effettuare il versamento, così da evitare di incorrere in ritardi ai quali saranno applicati interessi e sanzioni.
Il servizio erogato presso gli uffici EVIT S.r.l. dà la possibilità di calcolare il bollo sulla base dei kilowatt o dei cavalli fiscali della vettura e in base alla targa.
Quest’ultimo è molto utile in caso di pagamento oltre il termine di scadenza, perché indica anche l’importo di sanzioni e interessi che si deve versare.